content top

Augmented Reality: perchè cambierà la nostra vita

Augmented Reality: perchè cambierà la nostra vita

Una delle ultime frontiere dell’informatica è la cosidetta Realtà Aumentata. Essa non è altro, citando Wikipedia, che la sovrapposizione di livelli informativi ad un flusso video che riprende la realtà di tutti i giorni.

Facciamo un esempio: mettiamo che siete nel bel mezzo di una via piena di ristoranti che non conoscete e non sapete quale scegliere. La realtà aumentata vi viene in soccorso nel momento in cui sfoderate il vostro smartphone e inquadrate con la fotocamera la via dinnanzi a voi. Immaginate che istantaneamente appaiano sullo schermo informazioni sui menu, sui prezzi, sui piatti consigliati da persone che hanno già visitato quel luogo e opinioni sul ristorante che voi state inquadrando.

Altro esempio: siete in una libreria e trovate un libro che vi pare interessante, ma non conoscete l’autore e non sapete se vale la pena di acquistarlo. Semplicemente inquadrando il libro con il vostro smartphone potreste ricevere informazioni riguardo l’autore, sulle opinioni di di persone che l’anno letto o valutazioni su quel libro di siti web dedicati alla letteratura. Tutto questo senza perdere tempo a navigare su Internet, che può essere molto frustrante usando un piccolo schermo come quello di uno smartphone.

Oppure, mettiamo che vi troviate in una città d’arte e vi trovaste davanti ad un monumento di cui vorreste sapere di più: vi basterà inquadrarlo per ottenere più informazioni, oppure potreste vedere sovrapposta all’immagine di una rovina romana la ricostruzione digitale di come poteva essere duemila anni fa.

Tutto questo non è fantascienza, è già disponibile.

Applicazioni come Layar o Google Goggles già svolgono la maggior parte di queste funzioni.

Guardiamo questo video che presenta alcune funzioni di geolocazione di Layar:

E’ interessante notare come Layar visualizzi istantaneamente le informazioni sui luoghi inquadrati e consenta di interagire con questi dati: per esempio consente di chiamare il numero di un hotel o di un ristorante semplicemente dopo averlo inquadrato.

Google Googles invece non è propriamente un’applicazione per la realtà aumentata, quanto invece un motore di ricerca “visuale”. Basta scattare una foto di un monumento, di un libro, di un alimento e così via per ottenere informazioni direttamente dal web. Sebbene funzioni piuttosto bene ancora non è perfetto, in quanto spesso presenta dei risultati che non c’entrano proprio nulla con quanto cercato. Tuttavia se possedete uno smartphone con sistema Android, provatelo.

La realtà aumentata diventerà sempre più importante ed invasiva nei prossimi anni. Se pensiamo ad una possibile fusione tra i Social Network come Facebook o Twitter e queste nuove tecnologie possiamo ben dire che ci sarà un esploit di informazioni condivise in tutto il mondo.

Tuttavia non tutto è oro quello che luccica. La realtà aumentata potrebbe presentare degli aspetti poco piacevoli. Pensiamo ad un applicazione che possa segnalare a tutti i nostri amici dove ci troviamo in un determinato momento (esistono già applicazioni di questo tipo, per inciso): in mano ad un malintenzionato si trasformerebbe nel paradiso dello stalker. Oppure, un ristorante che venisse preso di mira per gioco da una dozzina di ragazzini che decidessero di scrivere male della sua cucina, potrebbe essere messo in seria difficoltà se si dovesse rivolgere ad una clientela che fa largo uso della realtà aumentata.

Detto questo, sicuramente la realtà aumentata soddisferà delle esigenze che per ora sono rimaste insoddisfatte: l’immediatezza che offre nell’ottenere informazioni dal web sicuramente non ha eguali, al momento.

Tutto questo andrà valutato più avanti, comunque. Per ora la realtà aumentata è agli albori, che sembrano ben più che promettenti.

Read More

Twitter in Italiano!

Twitter in Italiano!

Print

Twitter finalmente è disponibile in lingua italiana!

Dopo anni in cui l’Inglese ha fatto da padrone nei cinguettii mondiali, ora anche la lingua del Bel Paese sbarca su Twitter!

Riportiamo qua il post apparso ieri sul blog ufficiale di Twitter!

Siamo emozionati perché oggi con il lancio della versione italiana del nostro sito diventiamo ancora di più una piattaforma di comunicazione globale. Come sempre, desideriamo ringraziare tutti i traduttori che hanno partecipato al progetto e che ci hanno mostrato la loro bravura.

Potrete seguire famosi giornalisti come @beppesevergninioppure radio come @radiodeejay, la radio di Linus & C. o ancora una delle più famose cantanti italiane, Laura Pausini (@officialpausini).

Ora che le conversazioni su Twitter si arricchiscono di punti di vista sempre più diversificati a livello globale, il network di informazioni continuerà a crescere in ogni angolo e fessura del pianeta. Più eventi saranno condivisi, più conoscenza e consapevolezza si diffonderà e i milioni di persone che alimentano Twitter influenzeranno altri milioni di persone con i loro tweet.

E quale modo migliore di festeggiare il lancio di Twitter in Italia? Un bel Tweetup a base di pizza, amici e tweet. I nostri amici di @pizzatwit saranno felici di organizzare un pizza party e se volete incontrare un sacco di nuovi amici e twittare tutta notte, vi consigliamo di seguire il loro account e di aiutarli ad organizzare uno dei loro famosi Twitter Pizza Party!

Per usare Twitter in italiano, andate nelle vostre impostazioni e selezionate la lingua dal menù a tendina. Buon divertimento!

Reblog this post [with Zemanta]
Read More

Google includerà nelle ricerche i risultati in tempo reale da Facebook

Google includerà nelle ricerche i risultati in tempo reale da Facebook

La nuova ricerca in tempo reale di Google non sarebbe completa senza gli aggiornamenti Facebook.

Alla fine della manifestazione di oggi ”Google Search Event”, Marissa Mayer di Google ha annunciato che Google inizierà a comprendere i risultati in tempo reale da Facebook e MySpace. Mentre Twitter e MySpace forniscono già tutti gli aggiornamenti disponibili (o almeno quelli pubblici), da Google per orva vengono visualizzati solo gli aggiornamenti dalle cosiddette Pagine Pubbliche, che sono generalmente pagine fan.

[ad#q200]

“Facebook ci fornirà un feed di aggiornamenti dalle pagine di profilo pubblico, noto anche come “pagine di Facebook”, dice Mayer. Facebook ancora blocca a BigG l’accesso alle pagine “pubbliche” create da singoli individui (pagine visibili a ”tutti”). Questi aggiornamenti individuali costituiscono la parte più ampia e preziosa del flusso di Facebook.

Mayer non discutere i termini finanziari dell’affare in ballo con Facebook (o con Twitter o MySpace). Ma è probabile che Google stia pagando parecchio per questi dati.

Per Google, la padronanza di ricerca in tempo reale è fondamentale perché è uno dei pochi settori in cui si sta giocando catch-up, e vi è quindi l’occasione per un altro motore di ricerca per rubare la scena in tempo reale. Al fine di diventare il più completo motore di ricerca in tempo reale, Google deve essere in grado di indicizzare e visualizzare le più importanti fonti di dati in tempo reale. Essere in grado di immergersi profondamente nella fonte di Facebook sarà necessario per farlo.

Ecco un video dimostrativo di come dovrebbe apparire la nuova ricerca in tempo reale:

via TechCrunch

Read More

La Casa Bianca è su Twitter!

La Casa Bianca è su Twitter!

Ieri, sulla homepage di Twitter del presidente degli Stati Uniti Barack Obama è stata annunciata l’apertura della pagina ufficiale della Casa Bianca su Twitter! La pagina ha già 23000 followers e 13 updates in meno di 18 ore!

Un altro segno di come Obama abbia preso sul serio le tecnologie del 2.0 e le sfrutti per interagire al meglio con gli americani ma soprattutto, tramite internet, con il mondo intero.

Per chi fosse interessato, la pagina su Twitter della casa bianca è whitehouse.

Read More

Facebook si rinnova, sulle orme di Twitter

Facebook si rinnova, sulle orme di Twitter

Il Social Network maiuscolo, Facebook, a distanza di svariati mesi dal suo ultimo redesign, si rinnova ulteriormente. Scopo di questo repentino cambio di skin è la necessità di rendere più “immediato” l’approccio alle notizie pubblicate nella Home di ciascun utente.

Prima di questa modifica infatti vi era uno scarto di circa 10 minuti tra la pubblicazione sul profilo di un conenuto e l’apparizione sulla home dei propri amici di questo stesso contenuto. Ora invece, ricalcando la filosofia di Twitter, che si basa sull’immediatezza della pubblicazione, i messaggi postati sul nostro profilo appaiono istantaneamente nella Home, in una sorta di “live stream”.

Nella pagina Home il publisher è stato mantenuto al centro della pagina, mentre sulla colonna di destra troviamo gli Highlights, ovvero un elenco di tutti i contenuti di Facebook con cui i nostri contatti stanno maggiormente interagendo (applicazion, foto, video, link e quant’altro). Nella colonna di sinistra vi sono dei filtri che ci aiutano nella navigazione dei contenuti.

Un aspetto criticabile di questo nuovo approccio istantaneo è che, mentre prima avevamo un discreto controllo sui contenuti che pubblicavamo sul nostro profilo (cancellando al volo commenti imbarazzanti, link poco utili o risultati di test indesiderati), ora tutto verrà “spiattellato” direttamente sulle Home dei nostri amici.

Ma non è forse questa la quintessenza di un social network?

Read More
content top